Compagnia dei Caraibi

GENEVER

Esplora per prodotto, brand, descrizione, caratteristiche, origine, codice...

GENEVER
FILLIERS GENEVER

Sulle rive del fiume Leie, nel pittoresco villaggio Bachte-Maria-Leerne, in Belgio, sorge la distilleria Filliers che produce genever sin dal 1880. Il processo di distillazione è totalmente artigianale, adoperando esclusivamente alambicchi pot still in rame, da cinque generazioni. Karel Lodewijk, fondatore della distilleria, lavorò molti anni alla creazione di un genever della massima qualità possibile, selezionando il grano e le botaniche migliori; e da allora poco è cambiato. Distillazione e taglio sono un segreto di famiglia, trasmesso oralmente da Master Distiller a Master Distiller. Provate il genever, berrete un sorso di passato proiettato nel futuro.

ZUIDAM GENEVER

Il genever (dal dutch jeneverbes, ginepro) venne creato per la prima volta nel XVII secolo dal fisico Franciscus Sylvius de la Boe, a Leida, nell’Olanda meridionale, come tonico e depurativo. L’uso medico mutò rapidamente in uso ludico ed edonistico, e dalle campagne olandesi, dove veniva distillato da centinaia e centinaia di microdistillerie artigianali nei mesi invernali, quando era fermo il lavoro nei campi, arrivò presto sulle coste americane, sino a diventare uno dei distillati preferiti dai pionieri che muovevano verso le terre a ovest, effigiato addirittura nel film, vincitore di 7 premi Oscar, Balla coi Lupi, dove le tipiche bottiglie compaiono in molte scene, e anche il protagonista, ogni tanto, non ne disdegna un goccio. La distilleria Zuidam ha cominciato a produrre negli anni Cinquanta del Novecento a Baarle Nassau, inserendosi come portatore di novità, pur rimanendo nel solco della tradizione, ed oggi, come agli inizi, produce un Jenever di altissima qualità, apprezzato dai palati di tutto il mondo. Il Jenever Zuidam, distillato che può ricordare i sentori tipici del whiskey americano, parte dalla fermentazione del mash di mais, segale e orzo, moliti nei tradizionali mulini a vento, con l’utilizzo di lieviti selezionati (tipicamente saccharomyces cerevisiae), e poi distillato in discontinua in alambicchi di rame per tre volte. In seguito, vengono aggiunte botaniche quali ginepro, liquerizia e anice che, assieme all’invecchiamento in botti di rovere americano ex bourbon ed ex sherry oloroso, doneranno al Jenever Zuidam il suo carattere unico. Un distillato che ricorda il passato, apprezzato nel mondo come uno dei migliori, questo jenever può rendere molti drink indimenticabili e unici.

KEVER GENEVER

Nel gennaio 2015 quattro ragazzi olandesi che studiavano a Lund, in Svezia, dopo aver passato il Natale a casa, tornarono in Scandinavia portando con sé una bottiglia di genever. Una notte Leonard, Sebastian, Benedict e Ruben la aprirono e cominciarono a chiedersi come mai il distillato nazionale olandese fosse caduto quasi nell’oblio. Quella notte, in un gelido appartamento svedese era nato Kever Genever! Un nome misterioso e immaginifico… creato con un rimario online. Se l’obiettivo principale dei quattro era quello di far conoscere Kever Genever alla loro generazione, la loro principale necessità era quella di trovare qualcuno che li aiutasse a produrlo, e s’imbatterono in Arthur Krujit, uno dei pochi rimasti tra i master distiller di tradizione olandese, che passò con loro ore e ore sviluppando la ricetta perfetta. Nell’agosto 2015 il primo batch era pronto, e il risultato fu stupefacente sia per i quattro che per Arthur: fu subito imbottigliato e già pochi mesi dopo, all’International Wine and Spirits Competition del 2016, vinse la medaglia di bronzo per il suo packaging. Kever Genever, da Amsterdam al mondo, da quattro ragazzi che sanno benissimo che fare qualcosa di fuori dal normale, porta spesso a qualcosa di eccezionale.

Ok
Titolo schiantato nell'html
Testo schiantato nell'html
Okay
Cancel
Powered by 3x1010!

TITOLO

CONFIRM
CLEAR