COGNAC

Esplora per prodotto, brand, descrizione, caratteristiche, origine, codice...

COGNAC
FERRAND

La tenuta Pierre Ferrand è situata nel “triangolo d’oro” della regione Grande Champagne, nello Château de Bonbonnet, un castello del diciottesimo secolo situato ad Ars, a soli 10 km dal centro della città di Cognac. I Cognac Pierre Ferrand sono prodotti con sole uve della Grande Champagne e il vino non filtrato viene distillato in piccoli alambicchi discontinui da 25 ettolitri. Lo spirito viene quindi invecchiato attentamente in botti di quercia di Limousin francese. Anche se la quercia conferisce grande struttura a questi spiriti, l’alta qualità del frutto rimane in prima linea. I Cognac Pierre Ferrand devono la propria personalità non solo al terroir, alle uve selezionate, alla distillazione meticolosa, alle botti e al lento affinamento. Tutti i cognac si contraddistinguono per il loro carattere che deriva dalla fine ed accurata arte del blending. Cinque generazioni di maestri di cantina si sono tramandati la loro conoscenza e passione. Anni di apprendimento, grande talento e intuizione necessari per creare cognac incomparabili. Varie espressioni differenti come il “1840”, omaggio alla storia di questo grande distillato e creato con la consulenza di David Wondrich. Invecchiato fino a quattro anni e mezzo, è giovane abbastanza da essere lieve e vivace, ma tuttavia profondo, ricco in sapore e con una gradazione alcolica importante rispetto ai Cognac VS moderni. Più aumentano gli anni di invecchiamento, maggiore sarà la complessità donata dall’affinamento in legno di Limousin francese: “Ambrè” (affinato fino a 10 anni), “Reserve”(20), “Selection Des Anges” (35), “Abel” (45). Gli aromi di vaniglia, di spezie e di frutta candita diventano sempre più complessi e maturi, mantenendo comunque una decisa e fresca mineralità. Espressioni uniche e preziose sono i millesimati, “1975”, “1972” e “The Last Cask 1914”, e le selezioni speciali “Ancestrale” e “Jubile”.

BRILLET

La storia di una famiglia, dei propri vigneti e della loro esperienza nell’arte della produzione di vini e distillati. La Maison Brillet è rimasta a conduzione familiare e segue con estrema attenzione tutto il ciclo produttivo, dalla vigna, al vino, alla distillazione, all’invecchiamento fino all’imbottigliamento e alla commercializzazione. Dieci generazioni si sono succedute da quando Guy Brillet installò il primo alambicco nel 1656. Sei generazioni più tardi, nel 1850, Vivien Brillet espande i suoi vigneti e crea cantine e distillerie lungo la Charente, a Graves. Tutte le bottiglie sono espressioni uniche del terroir che ospita le vigne della maison, dalla “Selection Speciale” fino all’”Horse d’Age Extra”. Decisamente interessante il Liqueur Poire & Cognac “Belle de Brillet”, nato dal matrimonio tra il più fine cognac della Maison e le migliori pere Williams raccolte in piena maturità. Schiacciate e macerate nel distillato donano al prodotto finale un intenso aroma di pere, vaniglia, spezie e uva sultanina. In bocca tutto è morbido ed avvolgente con un finale sorprendentemente fresco e minerale. Si stima che in ogni bottiglia di “Belle de Brillet” siano state macerate circa 10 kg di pere.

LHERAUD COGNAC

Dal 1680, in un piccolo comune della Charente, sorge il Domaine de Lheraud nel cuore del Petite Champagne. Alexandre Lhèraud iniziò a coltivare i terreni della regione e nel 1795 suo figlio, Augustine, ricevette quasi 25 ettari di terra da Lord Bouteville. Come gran parte dei piccoli produttori di Cognac, la famiglia Lhèraud vendeva i propri cognac ai grandi Domaine, trattenendone però una parte che lasciavano invecchiare nella loro cantina privata chiamata “Paradis”. Nel 1882 Eugene costruì la prima distilleria nell’azienda agricola, immersa in Grande Champagne, ricevuta come dote dalla moglie. Una storia lunga secoli in cui si sono succedute diverse generazioni che hanno portato avanti con grinta, tenacia e passione l’arte della distillazione e dell’invecchiamento del Cognac, fino a giungere a Guy Lheraud che dal 1960 continua a far crescere il prestigio e la fama di questo Domaine: l'ultima generazione erede dei segreti che si sono evoluti attraverso gli anni insieme al loro prezioso eaux-de-vie, in un mondo in cui l’invecchiamento è un processo da perfezionare continuamente e la maturità un tesoro estremamente ambito. Tutte le bottiglie sono la pura espressione del terroir in cui vengono prodotti e dell’artigianalità della famiglia Lheraud.

COUTANSEAUX

Fondata nel 1767 durante il regno di Luigi XV, Coutanseaux Ainè è una delle più celebri case di cognac al mondo. Sconosciuta al grande pubblico ma adorata dagli appassionati, Coutanseaux è tornata alla ribalta negli ultimi anni quando una bottiglia datata 1767 è stata rinvenuta in una cantina privata e venduta al prezzo più alto mai raggiunto per una bottiglia di cognac. Aderendo a principi rigorosi e con il desiderio travolgente di trascendere i confini tradizionali, il cognac Hors d’Age è prodotto meticolosamente miscelando distillati provenienti solo dalla zona del Grand Champagne. Viene invecchiato fino alla maturità ottimale per almeno 40 anni con alcune miscele anche più antiche avendo la possibilità di attingere ad una sorta di biblioteca segreta del cognac vecchia di secoli. Ciò permette a Coutanseaux Ainè Hors d’Age di risplendere nel panorama dei cognac e agli appassionati di assaporare la storia della Francia ad ogni sorso di questo fine, elegante e complesso eau de vies. Ogni bottiglia è unica e può essere personalizzata con il nome dell’appassionato che desidera godere di aromi e sapori fuori dal comune.

GABRIEL & ASSOCIES

GABRIEL&ASSOCIES

DE PRADIERE

Ok
Titolo schiantato nell'html
Testo schiantato nell'html
Okay
Cancel
Powered by 3x1010!