Journey of the spirit

by compagnia dei caraibi

Esplora per prodotto, brand, descrizione, caratteristiche, origine, codice...

Journey of the spirit
Anche San Francisco premia Peat's Beats07 giugno 2019

<p>Gi&agrave; perch&eacute; <strong>Peat&#39;s Beast </strong>&egrave; stato premiato con una doppia medaglia d&#39;oro!</p> <p>Il <strong>Single Mal</strong>t viene imbottigliato a 46% e sorprende per un naso con una robusta fusione di schizzi marini, fumo di fal&ograve;, terra umida e cannella piccante.</p> <p>Solo in seguito gli aromi di torba e di erba bagnata vengono accompagnati da note seducenti di pera, mela e pane appena sfornato.</p> <p>Questo importante riconoscimento arriva dopo la Double Gold Medal &nbsp;ricevuta al Berlin International Spirits Competition 2019.&nbsp;</p> <p>Un 2019 decisamente a tinte dorate per il whisky del mostro!</p>

Applausi per Black (and Silver) Bull04 giugno 2019

<p><strong>Black Bull 10 Year Old Rum Finish</strong> conquista la&nbsp;medaglia&nbsp;d&#39;argento all&#39;International Spirits Challenge 2019.</p> <p>&nbsp;</p> <p>L&#39;International Spirits Challenge &egrave; la competizione di spirits&nbsp;pi&ugrave; autorevole, rispettata e influente al mondo.</p> <p>&nbsp;</p> <p>Congratulazioni!</p> <p>&nbsp;</p> <p>Black Bull &egrave; stato creato nel 1864&nbsp;da&nbsp;<strong>George Willsher</strong>, un uomo che difficilmente si adeguava a regole e usanze comuni. In un periodo in cui tutti cercavano di uniformarsi a un certo stile, lui volle osare con un blended fatto con&nbsp;<strong>50%&nbsp;</strong>di&nbsp;<strong>single malt&nbsp;</strong>e<strong>50% di single grain</strong>imbottigliato a&nbsp;<strong>100 proof</strong>.</p> <p>Un whisky decisamente di carattere!</p>

Sigaro Toscanello XXL Blend 3 e Ninfa Raicilla31 maggio 2019

<p>Ci sono molte somiglianze fra il&nbsp;<strong>mondo dei distillati e quello dei sigari</strong>, come nel caso della&nbsp;<strong>Raicilla</strong>, un liquore dalle origini messicane. Quello che balza subito agli occhi &egrave; un&rsquo;estrema similitudine del processo produttivo con il mondo del sigaro, a partire dalla necessit&agrave; di&nbsp;<strong>effettuare una sottrazione per ottenere un&rsquo;addizione</strong>.</p> <p><strong>Quando l&rsquo;agave</strong>, la pianta da cui viene prodotto questo distillato, &egrave; vicina alla maturazione, nel germogliare dal suo cuore ne&nbsp;<strong>nasce un fiore unico al mondo, il &ldquo;quiote&rdquo;</strong>. Unico e irripetibile, in quanto la pianta di&nbsp;<strong>agave fiorisce una sola volta in tutta la sua vita</strong>&nbsp;e questo passaggio&nbsp;<strong>la porta alla morte</strong>. Quando spunta il fiore, infatti, viene sottratta la linfa preziosa alla &ldquo;pina&rdquo;, e cos&igrave; per mantenere la qualit&agrave; del frutto il fiore necessita di essere reciso.&nbsp;<strong>Una fine similare a quella che subisce la pianta del tabacco</strong>. E pensare che inizialmente quest&rsquo;ultima venne importata dalle Americhe proprio per la bellezza dei suoi fiori.</p> <p>&nbsp;</p> <p><strong>La Raicilla ha una lunga storia in Messico</strong>, dove &egrave; considerata lo spirit pi&ugrave; fragrante e floreale della famiglia dell&rsquo;agave. Come il tabacco Kentucky, anche l&rsquo;agave si cura in forno utilizzando legna di quercia: la pianta viene introdotta nei forni lasciando i cuori a fette sopra l&#39;ingresso posteriore, per evitare la perdita di calore; successivamente, le entrate del forno anteriore e di quello posteriore vengono chiuse con dell&rsquo;argilla per preservarne la temperatura.</p> <p>&nbsp;</p> <p><strong>Dopo almeno 24 ore di affumicatura&nbsp;</strong>(in base alla tipologia di forno), l&rsquo;ingresso anteriore viene aperto con cautela con l&#39;aiuto di un martello (considerando che i forni possono raggiungere temperature di oltre 800&deg;) e ne viene estratta l&#39;agave cotta, che verr&agrave; successivamente selezionata scartando accuratamente i tagli bruciati. Da qui inizia il processo di macinazione, che pu&ograve; essere effettuato meccanicamente o manualmente, utilizzando un&rsquo;ascia.</p> <p>&nbsp;</p> <p>Una volta che l&#39;agave &egrave; completamente triturata viene portata&nbsp;<strong>nella stanza di fermentazione</strong>, dove viene inserita in barili di rovere con l&rsquo;aggiunta di lievito. Il processo di fermentazione richiede un paio di giorni, dopodich&eacute; l&rsquo;agave fermentata viene inserita in un alambicco preriscaldato e si pu&ograve; finalmente iniziare il processo di distillazione. Una curiosit&agrave;: da una tonnellata di agave si ottengono in media 100 litri di distillato.</p> <p>&nbsp;</p> <p><strong>Il nome Raicilla</strong>&nbsp;(la quale &egrave; a tutti gli effetti un Mezcal),&nbsp;<strong>nasce per non pagare le tasse previste per il Mezcal</strong>. Con il tempo poi, essa verr&agrave; riconosciuta come prodotto autoctono della regione stessa.</p> <p>Ma &egrave; giunto il momento di abbinare questo distillato dai sapori centroamericani al sigaro&nbsp;<strong>TOSCANELLO&reg;&nbsp;XXL Blend 3</strong>: al naso dominano&nbsp;<strong>sentori di legno aromatico, affumicatura, cuoio e note speziate</strong>. L&rsquo;inizio &egrave; delicato, l&rsquo;amaro non troppo espresso. Dopo qualche boccata ecco che avvertiamo meglio il legno, con un fondo di cuoio.</p> <p>&nbsp;</p> <p>Con l&rsquo;abbinamento con&nbsp;<strong>Ninfa Raicilla</strong>,&nbsp;<strong>l&rsquo;incontro con il palato &egrave; molto piacevole</strong>, lasciando emergere in bocca aromi sopiti del sigaro: paglia, pan brioche e caff&egrave;.</p> <p>&nbsp;</p> <p>Verso met&agrave; della fumata, le note di legno sono ancora predominanti ma emerge anche una leggera nota di nocciola e il&nbsp;<strong>distillato gioca sul filo del rasoio fra le note fresche</strong>, quasi di campo,&nbsp;<strong>e le note pi&ugrave; eteree di tostatura</strong>.</p> <p>Articolo di propriet&agrave; di Club Amici del Toscano - <a href="https://www.manifatturesigarotoscano.it/mst/">https://www.manifatturesigarotoscano.it/mst/</a>&nbsp;- ).</p>

Sigaro Toscano Duecento e Champagne Carbon26 maggio 2019

<p>Ricondividiamo con piacere l&#39;articolo pubblicato su Club Amici del Toscano dedicato all&#39;abbinamento tra un grande sigaro e un grande champagne.</p> <p>La domenica &egrave; da sempre un giorno dedicato alla noia, ma si pu&ograve; vivere anche in maniera piacevole e costruttiva dedicandosi a lunghe passeggiate, alla lettura e alla vita familiare. Io invece scelgo il divano, un&nbsp;<strong>Gran Premio di Formula Uno</strong>&nbsp;e un grande sigaro. La mia scelta &egrave; caduta su un sigaro&nbsp;<strong><a href="https://www.clubamicideltoscano.it/sigari/toscano-duecento/" target="_blank">TOSCANO&reg;&nbsp;Duecento</a></strong>&nbsp;e mi sono perso nel lento ritmo della velocit&agrave;. Il fumo delle gomme, dell&rsquo;olio, dei motori si confondeva con il fumo del mio sigaro.&nbsp;</p> <p>Il sigaro&nbsp;TOSCANO&reg;&nbsp;Duecento&nbsp;&egrave; un prodotto speciale, creato da Manifatture Sigaro Toscano per celebrare i duecento anni di sigaro TOSCANO&reg;&nbsp;nel 2018: una grande&nbsp;foglia di Kentucky nordamericano avvolge un ripieno di foglie d&rsquo;oltreoceano e nazionali. E sono proprio le sue generose dimensioni a farci godere dell&rsquo;evoluzione del tabacco.</p> <p>Nel primo terzo&nbsp;si evidenzia un gusto equilibrato e in armonia, ma che gi&agrave; ci racconta i sentori pi&ugrave; intensi e corposi del secondo terzo. &Egrave; qui che il Kentucky nordamericano esce fuori con tutta la sua aromaticit&agrave; e che le note di tostato emergono decise al palato.</p> <p>Il sigaro &egrave; pieno, corposo, intenso, i fumi cominciano a farsi imponenti; c&rsquo;&egrave; bisogno di raffreddare il palato, di attenuare l&rsquo;importanza di questo sigaro.</p> <p>Il Gran Premio &egrave; arrivato intanto alla fine e i piloti stanno festeggiando con lo champagne sul podio. E io sono da meno?</p> <p>Ho una bottiglia di&nbsp;<strong>Carbon in frigo</strong>, non la stessa dei piloti purtroppo (un&rsquo;edizione limitata da oltre tremila euro a bottiglia), ma comunque un&nbsp;<strong>grandissimo Blanc de Blancs</strong>. Gi&agrave; la bottiglia &egrave; una poesia di design:&nbsp;ogni singolo esemplare viene avvolto in un foglio di carbonio, un procedimento che ha richiesto quattro anni di sviluppo e che ha bisogno di una lavorazione artigianale di una settimana. La bellezza, si sa, richiede i suoi tempi.</p> <p>Nel bicchiere il vino ha una tonalit&agrave; oro chiaro. Al naso emergono pera e agrumi e in bocca ecco la tanto attesa brioche, che si unisce alla frutta a polpa bianca per creare un&rsquo;acidit&agrave; che vira verso il dolce.</p> <p>Nell&rsquo;incontro con il&nbsp;sigaro si bilanciano molto bene acidit&agrave; contro basicit&agrave;, un&rsquo;estrema pulizia che ci lascia in bocca i sapori pi&ugrave; piacevoli di entrambi i prodotti.</p> <p>(Articolo di propriet&agrave; di Club Amici del Toscano (<a href="https://www.manifatturesigarotoscano.it/en/">https://www.manifatturesigarotoscano.it/en/</a>)</p>

Decanter premia Frerejean Frères!22 maggio 2019

<p>Siamo stati orgogliosi di annunciare che Champagne Frerejean Fr&egrave;res ha ricevuto la medaglia di platino - con <strong>97 punti</strong> - per Cuv&eacute;e des Hussards 2012 dai famosi Decanter World Wine Awards</p> <p>Decanter &egrave; la competizione vinicola pi&ugrave; grande e influente del mondo. I suoi premi sono tra i pi&ugrave; attesi.</p> <p>In alto i calici per FJF!</p>

RUM PLANTATION ALLA FLORENCE COCKTAIL WEEK

24 aprile 2019

<p>Rum Plantation, brand premium tra i pi&ugrave; apprezzati al mondo, <strong>ormai da anni in vetta alle pi&ugrave; ambite classifiche di settore, </strong>di propriet&agrave; di Maison Ferrand e importato e distribuito in Italia da <strong>Compagnia dei Caraibi</strong>, parteciper&agrave;, anche quest&rsquo;anno, per il quarto anno consecutivo,<strong> alla Florence Cocktail Week. </strong></p> <p><strong>Dal 6 al 12 maggio, </strong>nella splendida cornice della citt&agrave; di Firenze, tra caff&egrave; storici, bar di lussuosi alberghi in palazzi d&rsquo;epoca e ricercati cocktail bar,<strong> </strong>sar&agrave; possibile partecipare a masterclass ed eventi tutti dedicati al mondo della mixologia.</p> <p>La Florence Cocktail week &egrave; l&rsquo;appuntamento primaverile pi&ugrave; atteso dagli appassionati e dai professionisti del settore, durante il quale mixologist e bartender danno prova delle loro capacit&agrave; proponendo drink-list e degustazioni, talvolta decisamente inaspettate.</p> <p>&nbsp;</p> <p>Durante questa intensa settimana, dal ricco programma di eventi e masterclass, si distinguono gli appuntamenti dedicati a Rum <strong>Plantation</strong>:</p> <p>&nbsp;</p> <p><strong>1) Cheese Pairing con Plantation Rum, un inedito incontro tra rum e formaggi.</strong></p> <p><strong>Mercoled&igrave; 8 maggio dalle ore 15.00,</strong></p> <p><strong>Presso il Santarosa Bistrot,</strong> Lungarno di Santarosa Firenze,</p> <p><strong>&nbsp;</strong></p> <p><strong>&nbsp;2)</strong> <strong>Serata &ldquo;Tiki Garden Party&rdquo;</strong></p> <p><strong>Gioved&igrave; 9 maggio dalle ore 21.00,</strong></p> <p><strong>Presso il Santarosa Bistrot,</strong> Lungarno di Santarosa Firenze,</p>

Compagnia dei Caraibi rinnova la partnership con il Lovers Film Festival – Torino LGBTQI Visions

09 aprile 2019

<p><strong>Compagnia dei Caraibi</strong>, azienda piemontese che importa e distribuisce distillati di alta qualit&agrave;, fonda da sempre il suo valore su forti principi etici e civili, secondo la convinzione che onest&agrave;, uguaglianza e il riconoscimento dei diritti fondamentali siano la base pi&ugrave; solida su cui costruire un business proficuo e attento, capace di creare valore aggiunto non solo per s&eacute;, ma anche per la societ&agrave; e per i singoli individui.</p> <p>Proprio questa sensibilit&agrave;, gli importanti valori condivisi e la spiccata attenzione all&rsquo;arte sono alla base della rinnovata collaborazione <strong>con il <em>Lovers Film Festival &ndash; Torino LGBTQI Visions</em></strong>, pietra miliare tra i festival cinematografici internazionali dedicati a questi temi<strong>, che si terr&agrave; dal 24 al 28 aprile presso il Multisala Cinema Massimo di Torino. </strong></p> <p>Una scelta che, oltre a ribadire il forte legame di Compagnia dei Caraibi con la citt&agrave; sabauda, &egrave; una <strong>decisa presa di posizione a supporto dei </strong><strong>principi universali di uguaglianza e inclusione sociale</strong>.</p> <p>&nbsp;</p> <p>In particolare, <strong>Compagnia dei Caraibi sar&agrave; partner della storica manifestazione</strong>, giunta alla trentaquattresima edizione, <strong>attraverso uno dei suoi brand pi&ugrave; iconici: Tito&rsquo;s Handmade Vodka</strong>, pregiato distillato texano ricavato dal mais, dal gusto leggero e vellutato.</p>

Compagnia dei Caraibi ancora partner del gLocal Film Festival

19 febbraio 2019

<p><strong>Compagnia dei Caraibi&nbsp;</strong>rinnova la partnership con il gLocal Festival, rassegna cinematografica giunta alla 18esima edizione, che ha come obiettivo la valorizzazione e la promozione del territorio piemontese attraverso la cultura cinematografica e <strong>che si terr&agrave; dal 5 al 10 Marzo presso il Museo del Cinema - Massimo di Torino. </strong></p> <p><strong>Compagnia dei Caraibi</strong> conferma cos&igrave; la sua grande attenzione alla territorialit&agrave; e l&rsquo;impegno nel sostenere iniziative legate alla diffusione dell&rsquo;arte e del cinema, elementi fondanti di questa partnership.</p>

Plantation Pairing Night

27 giugno 2019

<p><strong>Plantation Rum</strong> arriva in Puglia!</p> <p><strong>Gioved&igrave; 27</strong> saremo a Trinitapoli (BT) per una serata di curiosi e sorprendenti abbinamenti tra i nostri rum e alcune pietanze.</p> <p>Ci si vede al Choc&nbsp;House&nbsp;dalle <strong>21.00</strong>.</p> <p>L&#39;incontro sar&agrave; condotto da Tommaso Scamarcio, bartender e amico di Compagnia dei Caraibi.</p>

Ok
Titolo schiantato nell'html
Testo schiantato nell'html
Okay
Cancel
Powered by 3x1010!